Sostegno economico per la crisi: quando arriverà il denaro? Chi ne ha diritto?

economia ok 2020

Sostegno economico per la crisi: quando arriverà il denaro? Chi ne ha diritto?

Il Governo ha annunciato nei giorni scorsi nuove misure di contrasto alla crisi economica conseguente all'epidemia di Covid-19.

Quanto bisogna ancora attendere per vederne i benefici? Quali categorie hanno accesso alle indennità?

Lo abbiamo chiesto al giornalista del Il Sole 24 Ore, Giorgio Pogliotti:

“Ci sono 2 strumenti messi in piedi dal Cura Italia per questa emergenza. La prima è l'indennità di 600 euro per gli autonomi (partite IVA, CoCoCo, lavoratori dello spettacolo ecc.) richiedibile all'INPS dal 1 primo aprile con un link accessibili attraverso un PIN. Questa misura riguarda la mensilità di marzo, ad aprile il Governo dice che verrà prorogata. E' stato poi creato il fondo di ultima istanza che riguarda i professionisti iscritti alle casse professionali che sono esclusi dall'indennità. Questo fondo è dotato di 300 milioni che difficilmente possono assicurare copertura anche a colf e badanti, ecco perché per la tranche di marzo credo riguarderà solo gli ordinisti. E chi invece rimane escluso da queste tipologie di aiuti? Di qui il tema del “reddito di emergenza”. Nella seconda tranche del Cura Italia si sta studiando uno strumento per rinnovare le indennità suddette ed integrare coloro che sono rimasti esclusi. Il problema è che molte categorie sono lavoratori in nero anche se c'è un problema di sostentamento. Il veicolo per queste categorie può essere l'allargamento del reddito di cittadinanza riducendo i limiti di accesso o l'estensione delle misure d'indennità per lavoratori autonomi. Bisogna evitare che a beneficiarne siano soggetti che già ottengono strumenti assistenziali di altro genere. Rientrano nelle misure anche i professionisti che hanno avuto un grosso calo di fatturato”

android
apple
facebook
twitter
youtube
frequenze

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.