Nuova Zelanda, un leone marino partorisce vicino ad un campo da golf. Le autorità chiudono la strada per proteggerlo!

leonemarino cucciolo

Nuova Zelanda, un leone marino partorisce vicino ad un campo da golf. Le autorità chiudono la strada per proteggerlo!

Il rispetto per gli animali è un cardine imprescindibile delle comunità che godono di una natura meravigliosa.

La Nuova Zelanda è un patrimonio di biodiversità unico e straordinario. Ospita migliaia di specie animali, tra queste tante in via d'estinzione.

E' balzata agli onori delle cronache nelle ultime settimane la notizia di una madre di leone marino che ha partorito il suo cucciolo vicino ad un campo da golf nella città di Dunedin, nell'isola sud dell'arcipelago.

Una lieta notizia che ha subito allertato le autorità locali disposte a tutto pur di proteggere l'integrità del cucciolo e della sua mamma "Hirwa".

Da qui la decisione di chiudere la trafficatissima strada che tocca l'area sulla quale insistono i due esemplari:

“Abbiamo chiuso John Wilson Ocean Drive ai veicoli per il prossimo mese per consentire ad alcuni residenti speciali di utilizzare la strada in sicurezza: un leone marino neozelandese e il suo cucciolo si sono stabiliti nel campo da golf e attraversano regolarmente la strada per andare in spiaggia ”

Ecco il post con il quale la giunta della cittadina ha comunicato sui social l'interruzione del traffico nell'area. Un gesto che è stato accolto con grande rispetto ed ammirazione dalla cittadinanza.

D'altronde, ripetono gli abitanti, siamo tutti ospiti dello stesso luogo. Sarebbe davvero ingiusto che la sopravvivenza dei due leoni marini fosse messa in pericolo dalla presenza dell'uomo.

Chi dovrà - assicurano le istituzioni - potrà comunque attraversare l'area a piedi o in bicicletta senza avvicinarsi a più di 20 metri dagli animali.

 

android
apple
facebook
twitter
youtube
frequenze

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.